E anche l'ASP.NET 2.0 Day è andato

di , in Eventi,

Scrivo dal treno di ritorno da Pisa in occasione dell'ASP.NET 2.0 Day tenutosi presso l'università. L'affluenza è stata buona, circa 120 persone, soprattutto studenti, ma anche qualche professionista...

Alla classica sessione di presentazione di ASP.NET farcita di drag&drop e RAD tenuta durante la mattina da Pietro Brambati, Academic Evangelist Developer Microsoft, sono seguite nel pomeriggio le sessioni tenute da ASPItalia.com, ovvero da me e da Stefano Mostarda. Devo dire che Pietro ha avuto modo di ripetere tante, troppe volte "... e non ho scritto neanche una linea di codice..." come se fosse il massimo della vita!!! :( Sembra quasi che il lavoro dello sviluppatore possa essere fatto anche da una scimmia, senza sapere quello che si combina e completamente all'oscuro degli internals. Non capisco! Ma fa così schifo scrivere codice???

Stefano ha ripetuto con qualche aggiunta la sessione tenuta ai Community Days su ATLAS che io a suo tempo avevo perso a causa di un portatile guastatosi proprio sul più bello. Davvero interessante e ricca di esempi la sua sessione, consiglio a chi non avesse avuto modo di approfondire la cosa di guardarsi il webcast presente nell'area podcast di ASPItalia.com.

Per quanto mi riguarda, questa volta è andato tutto liscio e ho potuto divertirmi davvero molto. Sembra incredibile, ma sia a Firenze per il Real Code Day lo scorso ottobre, sia a Milano per i Community Days in aprile, ho avuto una serie di problemi dell'ultima ora con le demo e/o con il portatile, prontamente risolti non senza qualche affanno e apprensione. Sembra che la maledizione di Montezuma finalmente sia passata, conto di proseguire su questa linea.

Ho parlato di architetture per circa un'ora e mezza, riproponendo il provider model e introducendo alcuni dei pattern GoF utilizzati nel .NET Framework 2.0. L'interesse è stato buono, i voti sul feedback form di conseguenza... :)

Devo dire che i problemi che ho avuto a Milano durante la mia sessione mi hanno insegnato molto, sia nella preparazione delle slide, sia nell'ordine espositivo. Ringrazio Andrea e Daniele che in quell'occasione trovarono le parole giuste per farmi riflettere su alcuni aspetti della mia esposizione.

Colgo l'occasione in questo post per segnalare una curiosità che avuto modo di raccontare oggi a Stefano e C. Magari qualcuno c'ha già pensato, ma a quanto pare la cosa non è così ovvia. Che significa il termine "Singleton"? Se ci pensiamo bene i pattern GoF hanno tutti un nome identificativo abbastanza azzeccato... Il che parrebbe stonare con la parola "Singleton" che sembra inventata. In realtà non è così perchè "Singleton" è un termine composto... :) Single-To-N sta per "uno a molti", a significare l'esistenza di una unica istanza a fronte di tanti client! Alzi la mano chi c'era già arrivato da solo... :P

Alla prossima!

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

E anche l'ASP.NET 2.0 Day è andato
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese