Community Days 2010 debriefing: HTML 5 e grazie a tutti!

di , in Community Events,

Grazie a tutti, da Andrea agli speaker, agli stoici partecipanti che, con neve, ghiaccio e temperature da -7, sono sempre rimasti incollati ad ascoltare le sessioni: è questo il motivo che ci spinge a fare eventi come questo. Grazie anche a Lorenzo ed a Microsoft, per il supporto logistico, tecnico e tecnologico.

Sono andato in overflow di complimenti e questo mi fa particolarmente piacere, perchè questi Community Days, rispetto ad altri, erano una sfida più grande: dicembre inoltrato, molto vicini a Natale, a chiusura di una serie di eventi fatti un po' in tutta Italia, con un'agenda per certi versi anche un po' rischiosa. Alla fine siamo contenti di come è venuto fuori, sappiamo che alcune cose si possono ancora migliorare e non mancheremo di farlo :)

Personalmente, ho tenuto due sessioni, per cui inizio a postare un po' di pensieri sull'ultima delle due, quella dedicata ad HTML 5. Io nasco dev di furesta :) e quindi, paradossalmente, adoro HTML+CSS+Javascript. Non ce li metterei ovunque, non ci farei robe troppo complesse, ma non posso che salutare con piacere l'idea che sta dietro HTML 5. Come ho avuto modo di far vedere durante la sessione, però, HTML 5 non spazza via tutti i problemi di compatibilità cross browser, nè la fragilità di una piattaforma (il web) che è ancora lungi dall'essere matura. HTML 5, paradossalmente, ci complica ancora di più la vita, costringendoci, almeno in questa fase, a dover supportare una decina di browser, con annessi test di funzionamento e rendering.

In realtà, come abbiamo apprezzato durante una delle demo, quello che funziona il giorno prima spesso viene spaccato da una build successiva del browser: così Chrome, che si è aggiornato il giorno prima della sessione, ha mandato a farsi friggere la mia demo della convalida lato client, grazie alle Forms 2.0.

Il rischio, concreto, con HTML 5 è che, ancora per un po', finchè le specifiche non saranno scolpite nella pietra ed i vendor si metteranno davvero d'accordo, i nostri problemi di dev di furesta si moltiplicheranno, anzichè diminuire. Basti pensare che, sì, abbiamo un tag <video />, ma non possiamo mandare in full screen il suo contenuto, nè esser certi che ci sia un solo formato da supportare (perchè, in teoria, grazie all'attributo type, possiamo specificarne anche più di uno).

Resta comunque interessante l'idea di spingersi verso un web semantico, anche sfruttando i microformarts, ad esempio: ormai è chiaro che il browser classico è solo uno dei modi attraverso il quale noi fruiamo delle informazioni, per cui adeguarsi a questa necessità e favorire il recupero delle informazioni, oltre alla loro visualizzazione, deve eessere quello che ci spinge a creare il prossimo web.

HTML 5 è probabilmente ancora lontano dall'esser qualcosa di concreto, ma se lavorate sempre un passo avanti, allora è senza dubbio interessante iniziare a dare un'occhiata. I tool, come detto, arriveranno nel 2011.

Noi, da qualche mese, abbiamo HTML5-izzato ASPItalia.com Network, per cui, se volete, vi invito a dare un'occhiata al nostro markup :) In particolare, l'ultima aggiunta è il supporto ad HTML 5 dell'area media, con la possibilità di guardare tutti i nostri video anche su iOS, Android, Windows Phone 7 e, in generale, ovunque si possano sfruttare MP4 con tag <video /> o WMV con Silverlight. Perchè su un PC desktop, magari, mandare in full screen un video è ancora comodo ;)

PS: nei prossimi mesi avremo modo di parlare diffusamente di questi argomenti su ASPItalia.com, per cui se vi interessano, restate in contatto con noi!

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Community Days 2010 debriefing: HTML 5 e grazie a tutti! 1010 1
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese