Community Days 2015: se ve li siete persi, non potete capire cosa vuol dire fare community

di Daniele Bochicchio, in Community Events,

Una foto vale più di mille parole.

Ma si sa, ciù is megl che uan :)

Grazie a Sebastiano Galazzo per le splendide foto.

Anche quest'anno i Community Days sono andati molto bene. Quasi 1300 iscritti, una media di oltre 400 partecipanti per giorno, come si vede dal centro congressi Microsoft a Milano che è stato praticamente invaso.

Mi piace scherzare dicendo che questa è la Sparta dell'IT, perché iniziamo alle 9:30 e finiamo a cena, alle 23:30, e solo i più forti e coraggiosi possono farcela :)

Tutto questo è veramente il concetto che cerchiamo, da quasi 10 anni, di trasmettere: stare insieme è fare community, scambiarsi informazioni e imparare. E contribuire, nel nostro piccolo, a far crescere il digitale in Italia.

Quest'anno abbiamo avuto Giorgio Sardo dopo meno di 10 ore dal rilascio dell'SDK di Windows 10 e tanti contenuti interessantissimi.

Io e Andrea abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con i ragazzi di dotnetpodcast. Se vi interessa capire meglio perché l'anno prossimo è meglio non perdere questo evento (ma anche non perdere quello di Roma, durante l'autunno), ascoltate il podcast.

Per chi c'era, per tutti gli speaker, per i community lead che ci danno una mano, per i ragazzi che volontariamente ci aiutano a gestire le sale e per tutte le persone che in Microsoft sopportano questa invasione pacifica ogni anno: grazie mille!

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Community Days 2015: se ve li siete persi, non potete capire cosa vuol dire fare community 10 10 1
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese