SP vs Linq vs Entity Framework in scrittura

di , in .NET,

La sola sicurezza che avevo era di quanto Linq e l'Entity Framework fossero più lenti. Mi preparo un banale test per l'inserimento di un buon numero di record in un database Sql server 2005 per un benchmark personale. Creo due tabelle collegate dalla struttura molto semplice:

struttura tabelle

Il mio test è molto banale: creare un array casuale di 100 padri, e ogni padre un array casuale di 100 figli. Gli sfidanti e le armi utilizzate sono i seguenti:

  • Collection tradizionale e stored procedure (una per ogni tabella) richiamata con il Prepare del Command per il massimo delle prestazioni.
  • Collection inserita direttamente in un DataContext creato da Visual Studio 2008.
  • Collection inserita direttamente nelle collection create dall'Entity Framework.

Ecco di seguito il DataContext usato da Linq:

datacontext di linq

E l'Entity Framework creato sempre da VS2008:

l'entity framework creato da vs2008

Avvio più volte i test per ogni tecnologia utilizzata. La media è la seguente:

Stored procedure Linq to Sql Entity Framework
6.75s 20.60s 12.93s

Sulla maggiori performance dell'inserimento diretto da codice con le stored procedure, come già detto, non ne avevo il minimo dubbio: il tutto è ottimizzato al meglio, ed ho cercato anche da codice di ottimizzare il più possibile la creazione di oggetti e il passaggio di parametri. La delusione è stata invece per Linq, che le prende sonoramente anche dall'Entity Framework che si dimostra molto più efficiente del tradizionale Linq to Sql.

Leggendo con il Profiler le query inviate da Linq to Sql e dall'Entity Framework, si notano alcune differenze nelle query di inserimento create:

-- Linq to Sql
-- Inserimento nella tavella 'Padri'
exec sp_executesql N'INSERT INTO [dbo].[Padri]([NomePadre])
VALUES (@p0)
SELECT CONVERT(Int,SCOPE_IDENTITY()) AS [value]',N'@p0 nvarchar(7)',@p0=N'Padre 1'
--
-- Inserimento nella tabella 'Figli'
exec sp_executesql N'INSERT INTO [dbo].[Figli]([IdPadre], [NomeFiglio])
VALUES (@p0, @p1)
SELECT CONVERT(Int,SCOPE_IDENTITY()) AS [value]',N'@p0 int,@p1 nvarchar(9)',@p0=400,@p1=N'Padre 1 1'

---- Entity Framework
-- Inserimenti nella tabella 'Padri'
exec sp_executesql N'insert [dbo].[Padri]([NomePadre])
values (@0)
select [Id]
from [dbo].[Padri]
where @@ROWCOUNT > 0 and [Id] = scope_identity()',N'@0 nvarchar(7)',@0=N'Padre 1'
--
-- Inserimento nella tabella 'Figli'
exec sp_executesql N'insert [dbo].[Figli]([IdPadre], [NomeFiglio])
values (@0, @1)
select [Id]
from [dbo].[Figli]
where @@ROWCOUNT > 0 and [Id] = scope_identity()',N'@0 int,@1 nvarchar(9)',@0=1600,@1=N'Padre 1 1'

La cosa che salta all'occhio subito è il differente modo di prendere l'id del record appena inserito e sembra, e lo ripeto, sembra, che sia più performante quello utilizzato dall'Entity Framework anche se, la differenze in peggio tra le due tecnolgie, potrebbero essere invece a livello di codice del Framework nelle sue creazioni delle query.

Ora è tardi per investigare oltre. Ho fatto appena un viaggio di circa tre ore di pullman e sono stanco... Ma prima, si possono tirare conclusioni? Il mio test può essere un caso reale di codice? La stanchezza mi sta spegnendo la ragione... mi fermo qui

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

SP vs Linq vs Entity Framework in scrittura
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese