Silverlight: performance dell'isolated storage

di , in .NET,

Durante lo sviluppo del MetadataDiffViewer ho dovuto ricorrere all'uso dell'Isolated Storage per salvare i metadati in locale e poterli prelevare da disco invece che da remoto. Ho notato però che le performance, rispetto allo scaricare da un webserver in locale, erano peggiori ed era imputabile a:

  • la chiamata a IsolatedStorageFile.GetUserStoreForApplication/Site: è molto costosa, aprendo lo storage una sola volta, dall'inizio alla fine ho guadagnato un 40% di performance;
  • la lettura dello stream attraverso IsolatedStorageFileStream: è un più lenta rispetto ad uno stream in memoria nelle operazioni di accesso randomico. Questo è ovvio visto che va su disco, ma non pensavo così tanto. Precaricando il tutto in un MemoryStream e parserizzando poi l'XML con XDocument.Load in un'attività, ho guadagnato 3 secondi su 14 e non è poco.

Insomma, occhio a come lo usate.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Silverlight: performance dell'isolated storage
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese