Misurare lo stato di salute di un server

di , in SQL Server,

Frequentemente nei ng vengono posti dei quesiti circa il corretto dimensionamento dell'hw per soddisfare efficacemente un determinato carico di lavoro o per decidere se è il caso di procedere ad un aggiornamento del proprio server.

La risposta a questi quesiti lascia talvolta insoddisfatto il richiedente che si aspetterebbe delle indicazioni precise su cosa andare ad acquistare; tuttavia non è facile dare risposte esaustive dal momento che troppe sono le variabili in gioco e molto spesso neanche colui che pone la domanda ha le idee ben chiare sullo stato di salute del proprio sistema.

In questi casi la cosa migliore da fare (e l'unico suggerimento sensato da dare all'utente) è sottoporre a monitoraggio il proprio ambiente con gli strumenti messi a disposizione dal sistema operativo, ovvero il Performance Monitor / System Monitor. Qui si apre un altro fronte: date le parecchie decine di oggetti, ciascuno con decine di contatori, CHE COSA devo misurare?

Un buon punto di partenza sui primi passi da compiere sono in questo articolo pubblicato oggi su SQL Server Central mentre un tool in grado di stressare il sottosistema dischi è disponibile in questo articolo della kb. Infine in questo white paper è possibile approfondire le problematiche di troubleshooting delle prestazioni con particolare riferimento a SQL Server 2005 benchè i concetti e le nozioni riportate in questi documenti siano validi qualunque sia il ruolo del server oggetto di monitoraggio.

Buona lettura a tutti...

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Misurare lo stato di salute di un server
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese