Ristrutturazione terminata

di , in ASPItalia.com Network,

Riccardo mi ha anticipato e sono contento che il risultato gli sia piaciuto. In realtà ci sono ancora alcuni piccoli dettagli che devo sistemare (così come nel resto del sito, in seguito alla mutazione) ma devo dire che il risultato comincia a soddisfarmi. Stiamo lavorando su qualche effetto speciale e su un consolidamento delle funzionalità. Qualcuno se n'è accorto: da un paio di giorni si possono fare ricerche su articoli e unoscript@lgiorno per tecnologia e linguaggio e c'è una nuova zone per Mono.

Più che altro il nuovo sistema di templating è troppo bello per me che devo usarlo ogni giorno :)

E visto che ci sono, vi racconto un po' come si manda avanti la baracca.

Praticamente non passa un giorno in cui io, per volontà o per dovere, debba modificare qualcosa su questo sito. Ci vuole un grosso lavoro di manutenzione, ancora più grosso se si considera la vastità di questo sito. Ci sono circa una 40ina di directory sparse sul file system, la maggior parte delle queli pubbliche e già districarsi non è facile. D'altra parte con ASP non esistavano gli HttpHandler e quindi il proliferare di file era inevitabile. Per dire, con questo blog mi è bastato un solo file, gli articoli ne hanno circa 200...

Prima dell'adozione di questo nuovo motore, avevo all'incirca 7-8 template da cambiare fisicamente ad ogni cambio di grafica, anche non radicale. Può sembrare una cosa remota, eppure l'avrò fatto una 30ina di volte da quando il sito esiste. Alcuni servizi sono localizzati su server esterni a quello principale, il che complica comunque le cose, ma mi porta, allo stato attuale, a dover cambiare solo 2 template per avere, su tuti i sottodomini collegati ad ASPItalia.com, la stessa resa grafica. Sono solo due come le versioni principali (ASP e ASP.NET) che sono ancora in vita (e quella ASP è sui servizi esterni).

Sono stato indeciso fino all'ultimo se aggiungere o meno i blog all'interno di questo sistema, alla i benefici (specie per me :) mi hanno fatto cambiare idee. Questo posto è nato sì come luogo slegato dal sito, ma poi è diventato una miniera preziosissima di idea, informazioni, codice, per cui credo che è giusto che ne faccia parte a tutti gli effetti.

Dunque allo stato attuale le varie "versioni" di ASPItalia.com sono gestite da un unico motore che "compone" i pezzi in base alle necessità. In tempi passati (quando ASP.NET non esisteva ancora ;) la versione mobile, ad esempio, era un insieme di pagine scritte ad hoc. Oggi ogni singola pagina del sito è in grado di visualizzare il proprio skin in base allo stato in cui si trova. E così tutto, anche questo blog, è visibile perfettamente su un dispositivo mobile, senza interventi da parte mia. Ogni piccola insignificante pagina può essere vista in questo modo. E' template anche la stampa, per dirne una.

Per chi si appassiona di architettura dell'informazione, è stato svolto nel tempo anche un lavoro da questo punto di vista. Non che prima il sito non avesse uno studio alle spalle, la differenza è che ora è stato rifatto da zero sulla base delle sezioni che lo compongono. Quando un sito cresce molto, spesso lo studio che è stato fatto risulta poco efficace proprio perchè le necessità e le finalità sono cambiate. Il primo passo è stato compiuto tempo fa con la nuova home page. Nel tempo ci saranno, da questo punto di vista, altre novità.

Dal punto di vista tecnico, l'idea che c'è dietro il nuovo sistema di templating l'ho presa (indovinate un po'? :) da ASP.NET 2.0, con le Master Pages. Ogni template ha dei contenitori che in base allo skin, alla pagina che li richiede, allo stato dell'utente ed all'umidità della server farm :D vengono riempiti di informazioni. E, con un nome a caso, il webcontrol responsabile per le zone, è stato battezzato ContentPlaceHolder :)

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Ristrutturazione terminata
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese