Altre novità sulla Cache in ASP.NET 2.0

di Daniele Bochicchio, in ASP.NET,

La mia (insana) passione per la Cache sta trovando uno sfogo naturale nelle tante novità che la versione 2.0 di ASP.NET sta per riservarci.

Per prima cosa, oltre al già noto SqlDependency, c'è un nuovo AggregateCacheDependency, il cui ruolo è presto detto: serve per aggregare dipendenze e creare quindi catene di invalidazione. Sarà utile in molti casi (pensate, ad esempio, ad un dato che dipende da un oggetto custom e da un file XML, oppure da un SqlDepedency).

Nella beta poi SqlDepedency funziona (dovrebbe, non l'ho provato :) anche con un SqlCommand, rendendolo di fatto più utile della singola dipendenza su una sola (ed intera) tabella.

La DiskCache è una cosa molto interessante, che Cristian ha già implementato per una sessione del Webb.it (quella sulla cache), specie perchè sopravvive ai ricicli dell'app domain. Se non ho capito male, poi, dovrebbe salvare sempre e comunque su disco, dunque dovrebbe preservare l'occupazione di memoria in caso di abuso, potendo fare il restore del valore in memoria all'occorrenza, prendendolo da disco. Di default il limite per ogni applicazione è di 2 MB su disco.

Della PostCacheSubstitution ha già parlato Andrea Zani in questo post. Anche questa possibilità, di mantenere una pagina in cache tranne un pezzo, è molto interessante oltre che utile, all'atto pratico, per personalizzare determinate sezioni di una pagina.

Infine, visto che hanno reso programmabile quasi tutto, c'è anche un bel Fragment Caching API fatto apposta per "comandare" da codice il Fragment Caching, ovvero l'OutputCache applicato agli user control.

Meglio di così :)

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Altre novità sulla Cache in ASP.NET 2.0
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese