Diaro da MIX11: giorno 3

di , in Eventi,

Ed ecco l'ultima giornata di conferenza. Ho seguito un mix di sessioni tra HTML5 e Windows Phone Mango. Sul primo niente da dire che non si sappia già (hint: HTML5 as a native platform...).

Sul fronte Windows Phone Mango, sono state chiarite un po' di cose. Cerco di riassumerle. Prima di tutto, è stato annunciato il marketplace privato e beta. Il primo è orientato alle aziende, che potranno così fare il deployment delle app in maniera privata, senza che siano distribuite pubblicamente. Anche in questo caso c'è l'approvazione, non ci sono limiti nel numero e nel tempo in cui l'app può stare online. Le app nel marketplace privato non saranno, ovviamente, ricercabili. Questo apre le porte al mercato enterprise, dove diventa possibile sfruttare app ad hoc.

Il marketplace beta, invece, consentirà per un massimo di 90 giorni e per 100 utenti al massimo di poter inviare app. In questo caso, solo app gratuite, mentre per il marketplace privato anche a pagamento.

Notevoli le modifiche sul fronte notifiche. Le elenco:

  • push locali, senza passare dal cloud
  • Live Tiles animate: ci sono una serie di proprietà che consentono di specificare info secondarie. L'effetto è quello che c'è, ad esempio, quando si pinna un contatto e questo aggiorna il suo stato su Facebook/Windows Live;
  • Live Tiles multiple: grazie ad un parametro, potranno collegare parti interne dell'app. Comode in scenari tipo il meteo (più città), i biglietti aerei e così via. Al click, si naviga dentro l'app. Viene sempre usato OnNavigatedTo dell'infrastruttura di Silverlight;
  • Toast Notification con parametro per navigare direttamente in una parte specifica: finalmente! :)
  • migliorie fatte da loro al sistema di delivery, con stabilità migliorata e performance.

Sul fronte dei dati, invece, le novità sono tante. C'è un database integrato, ma non si potranno fare query dirette. Il tutto si basa su LINQ to SQL, ma solo Code First. Avrei preferito Entity Framework, come interfaccia, perchè il DataContext di LINQ to SQL non mi soddisfa e perchè, soprattutto, Entity Framework Code First è fatto meglio, dal punto di vista delle API e ci siamo magari abituati già al suo modo di lavorare su "desktop". Ma pace, non cambia niente. Query LINQ e tutto il resto, è abbastanza figo. Quando si usa? Quando i dati sono strutturati in locali e si vuole cercarli, che è il limite grosso di serializzare nell'isolated storage. Negli altri casi, invece, si può continuare a vivere così come ora.

Ci sarà la possibilità, poi, di interrogare sia il calendario degli appuntamenti che quello dei contatti. Ci sono alcuni limiti su quello che si può recuperare e sono entrambi in sola lettura, per evitare che l'utente sia penalizzato da app che incasinano i rispettivi store. Niente supporto a LINQ, perchè dicono che lo store è ottimizzato per le ricerche che espongono, ma possibilità comunque di pre-filtrare le info e poi con LINQ to Objects fare il resto.

Ci sono un po' di cose che sicuramente dimentico, però, in generale, sul fronte Windows Phone Mango tantissime novità e tutte ben attese. Questo MIX mi è piaciuto tanto. Meno UX, più codice. E' un peccato perchè l'UX è fondamentale, ma in questo passaggio storico credo che sia importantissimo anche parlare di come fare applicazioni.

Per HTML5, c'è la Unamed Developer Conference (eifù PDC). Se fate conto che hanno fatto vedere IE10 su ARM durante la keynote della prima giornata, non serve aggiungere molto altro.

Da Las Vegas è tutto. Adesso mi godo qualche giorno di relax, dato che le cose da fare nelle prossime settimane sono tantissime! Non mancate al nostro Real Code Day 6 a Firenze il 19 maggio, perchè vi faremo vedere molto presto tantissime delle novità (HTML5, Silverlight5, MVC3 update, mobile, etc) annunciate a MIX!

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Diaro da MIX11: giorno 3
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese