Chi si ricorda dei DataSet?

di , in Design Patterns,

Mi ricordo le prime demo che ho visto riguardo al .NET. Per l'accesso ai dati il DataSet sembrava l'autentica panacea per tutti i mali. A distanza di ormai 7 anni (un'infinità in termini informatici), i DataSet sono diventati il male impersonificato.

Fondamentalmente questo è quanto di meglio potesse accadere per certi tipi di applicazioni, ma parliamoci chiaro, in Italia si fanno una miriade di piccole-medie applicazioni che non hanno alcuna complessità e che quindi non trarrebbero vantaggio alcuno dall'uso di un bel domain model con un datalayer che persiste tramite ORM o a mano. In questi casi i DataSet non sono solo la linea più veloce, ma anche quella più giusta. Se una piccola applicazione è pagata poco o necessità di essere sviluppata in poco tempo, i DataSet offrono quella velocità di sviluppo e semplicità di apprendimento che un'applicazione con domain model non offre.

Insomma tutto questo discorso per dire che per la voglia di sfighettare, si finisce spesso per costruire dei castelli quando basterebbe un appartamento da 50Mq. Ho visto un'applicazione scritta con domain model che gestisce solo 4/5 entità e richiede quindi almeno il doppio del codice rispetto al dataset. Per carità, l'applicazione è performante e bella da vedere, ma con i dataset la si faceva ancora in quasi metà tempo e senza grandi sforzi. La domanda interessante e che quando ho chiesto il perchè di questa scelta la risposta è stata: "i dataset sono il male, fare un tree tier aiuta a mantenere tutto pulito". Ineccepibile, se non fosse che per finire l'applicazione ci hanno messo 5 giorni in più in 2 persone.

Il consiglio è sempre lo stesso: fidatevi ancora dei dataset. Non hanno un campo di applicazione ampio, ma ce l'hanno e forse potrebbe essere proprio il vostro :D.

 

Stay tuned...

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Chi si ricorda dei DataSet?
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese