.NET Framework 4.0 beta 1: WPF 4.0

di , in WPF,

Con il rilascio del VS 2010 e del .NET Framework 4.0, Microsoft non apporta modifiche rivoluzionarie a WPF 4.0 ma ne consolida, amplia e migliora quelle che sono le peculiari caratteristiche.

WPF 4.0 supporta pienamente Windows 7, di conseguenza potremo dotare le nostre applicazioni del Multi-Touch, ovvero la possibilità di interagire con più dita con l'interfaccia utente della nostra applicazione.

Per supportare in modo adeguato il  Multi-Touch  sono stati apportati dei cambiamenti all'elemento base di tutti gli oggetti della nostra interfaccia, ad esempio il tipo UIElement  riconosce gesti come il double-tap o  il rollver.

Ma Windows 7 non è solo Multi-Touch, non può non saltare all'occhio la nuova Taskbar, la quale se vogliamone ne rivoluziona l'utilizzo in ambiente Windows.

WPF 4.0 supporta pienamente la nuova TaskBar introducendo il supporto alle Jumplists, Progress bars, Thumbnails e Icon Overlay.

In generale l'integrazione di WPF con Windows e con le applicazioni che lo hanno reso celebre è notevolmente migliorata, ad esempio per creare UI coerenti è stato introdotto il supporto alle Ribbon, quella particolare interfaccia resa celebre da Office 2007.

WPF 4.0 supporta Ribbontabs, Ribbongroups e  Keytips il tutto condito dal supporto a Design time.

Nel campo grafico è stata introdotta la possibilità di gestire in modo fine e granulare il caching degli elementi renderizzati, così da migliorare le performace generali, miglioramenti anche nel rendering del testo, adesso molto più nitido e definito.

In WPF 4.0 viene introdotto un concetto derivato da Silverlight 2.0, il Visual State Manager, ovvero la possibilità di associare ad un particolare stato logico di un controllo uno stato visivo, benché in WPF mediante i trigger sia possibile fare questo e molto altro, spesso l'implementazione può risultare difficoltosa, complessa e difficilemente gestibile mediante tool.

Sul fronte Tool, una delle caratteristiche più desiderate in assoluto è l'introduzione nel VS 2010 dell'Intellisense per le Markup exstension, è stato inoltre migliorato il DataBinding e in generale è possibile editare più proprietà attraverso l'IDE, senza la necessità di editare manualemente lo XAML.

Maggiori informazioni e le informazioni per il download sono disponibili nel nostro mini-sito dedicato al .NET Framework 4.0.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

.NET Framework 4.0 beta 1: WPF 4.0
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese