Resoconto finale da Build 2012

di , in Eventi,

Build è finita. Domattina un aereo mi riporterà (finalmente!) a casa. Della vecchia PDC (Professional Developer Conference) è rimasto solo lo spirito, perché il format è decisamene differente: più piccola, molto più informale e, per certi versi, intima. L'abbiamo seguita per bene qui, con il live blogging.

clip_image002[5]

image

Il vantaggio di essere a Redmond è che siamo nel campus, quindi ci sono tutti i product team a nostra disposizione. Lo svantaggio è che siamo nel North West, dove piove sempre, in pratica. Mai visto in vita mia 8 giorni consecutivi di pioggia, perché novembre è il mese peggiore, da questo punto di vista.

clip_image004[6]
Durate le due keynote sono state diverse novità, ma l'idea è che ormai questa conferenza non è più (solo) dedicata a tecnologie da annunciare, quanto a dare una vision delle tecnologie esistenti. Quest'anno è toccato a Windows 8, Windows Phone 8 e Azure. Riviviamo, con qualche commemto, i momenti sostanziali.

Primo giorno

La prima giornata è stata tutta dedicata a Windows 8. Niente di nuovo, se non che Steve Ballmer sembra in versione 2.0: traquillo, pacato, ma in grado di trasmettere energia positivia. Niente più eccessi del passato.

L'overview di Windows 8 è stata da 101: c'è da capire che, mai come quest'anno, la quantità di persone "competitive", fuori dall'ambito Microsoft, è stata tantissima. Per questo, la keynote è stata più di posizionamento che tecnica.

clip_image005[4]

Sul fronte tecnico, invece, sessioni molto interessanti su Windows 8, Windows Phone. In particolare, mi è piaciuto molto la parte di NFC. Peccato che Surface non la supporti, perché apre scenari interessantissimi.

Secondo giorno

Il secondo giorno è stato dedicato ad Azure, che ormai comprende anche ASP.NET e Windows Server. La divisione è unica e va verso la stessa direzione. Di sicuro, le cose più importanti in questo ambito sono i nuovi mobile services (che semplificano di tantissimo i problemi di lavorare con app moderne), il supporto prossimo a OData in ASP.NET Web API e il committment a lavorare anche sull'integrazione client side. Dove arriva ScottGu riprende a crescere l'erba: ci ricordiamo com'era prima Azure? Ecco, in un anno scarso è riuscito a farlo diventare, anche grazie all?'aiuto di tutti quelli che si è portato dietro, quello che è ora.

clip_image006[4]

Interessante anche il rilascio di Team Foundation Service, che ora è gratuito fino a 5 utenti, oltre che l'incorporazione di SignalR.

Per finire

Per quanto mi riguarda è stata una bellissima esperienza. Surface, Nokia Lumia 920, tanti amici incontrati e nuove persone conosciute. In particolare, questa è la mia prima volta a Redmond come Microsoft Regional Director ed ho potuto incontrare i miei nuovi "colleghi". Al pensiero di stare nella stanza con certa gente... ma mi sono comportato bene, scegliendo il vino, da bravo italiano ;)

Comunque, a Redmond accadono cose particolari, tipo la possibilità di bere un'acqua così...

clip_image008[4]

PS: questo post è stato scritto con la touch cover di Surface e le foto (quelle che si vede che sono belle :)) sono state scattate dal Nokia Lumia 920. Seguiranno review dettagliate quando avrò smaltito un po' di fuso, di mail e di lavoro arretrato.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Resoconto finale da Build 2012 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese