Dynamic Data Control, buona la seconda

di , in ASP.NET,

Dopo il recente talk a TechDays/WPC, ho ricevuto un po' di domande (in loco e per e-mail) sul funzionamento dei Dynamic Data Control.

Non c'è dubbio che l'idea sia cool, ma ci sono un po' di problemi da tenere a mente. Per prima cosa, attualmente supportano solo LINQ to SQL ed Entity Framework (e per quest'ultimo, occorre anche una patch).

Se pensate di poter utilizzare il vostro domain model e/o i Data Services, dovete aspettare la 4.0 (no, non hanno rilasciato 2 versioni stanotte, è che ormai dovreste esserci abituati a questi build number un po' fastidiosi aka marketing) oppure cambiarvi un po' di cose a manina nell'implementazione di EntityDataSource/LinqDataSource, perchè ad esempio non c'è supporto diretto per operatori di filtro diversi dall'uguaglianza, anche se utilizzate il codice preso dai Futures che vi consente di aggiungere criteri di filtro custom.

A mio parere questa è la mancanza maggiore, unita al fatto che non c'è un meccanismo per decidere quando e come visualizzare determinate colonne, che invece sarebbe utile per poter scegliere cosa far vedere nella pagina di riepilogo e cosa in quello del dettaglio. Ed eventualmente in base ad un parametro (ruolo, profilo, ect).

Sicuramente la nuova preview è molto interessante, ma prima di ASP.NET 4.0 bisogna tenere a mente che o si fruttano i Futures (che possono cambiare da una versione all'altra e non sono supportati, essendo codice considerato alfa), oppure si sarà costretti ad hack che non è detto che poi effettivamente con le prossime versioni continueranno a funzionare. Ciò non toglie che la seconda versione, la 4.0, promette davvero molto ma molto bene.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Dynamic Data Control, buona la seconda
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese