I motivi ufficiali del nostro blocco

di , in ASPItalia.com Network,

Ci tengo a scrivere due righe perchè sono in tanti a chiedermi come mai siamo stati fermi per una settimana esatta.

I motivi ufficiali sono semplici: hanno chiuso i rubinetti al nostro precedente provider, ITHost. Il tempo che siamo stati offline è dovuto al recupero e messa in piedi di un nuovo server, che ha impiegato da lunedì a mercoledì scorso, ed al setup di tutto, che è partito giovedì ed è tutt'ora in corso. Il problema grande è che abbiamo un sistema talmente complesso che rimetterlo in piedi da un'altra parte non è affatto banale. Al momento qualcosa ancora non funziona come dovrebbe e stiamo cercando di sistemarla, ma la maggior parte delle aree e funzionalità è su e va bene.

Il motivo di tutto questo tempo è che abbiamo più di 20 domini (tra le permutazioni ed altri di "servizio"), una 40ina di siti (che per fortuna ho migrato grazie ad un backup del metabase, ma IIS non ha niente di automatizzato per cui vanno importati a mano...), diverse caselle di posta, 2 database per oltre 1 GB di roba e quasi 2 GB di roba web. Morale, in questi giorni ho dormito personalmente molto poco, ma ne è valsa la pena perchè ora abbiamo un server di tutto rispetto.

Per la cronaca, questa migrazione era prevista perchè era un po' che l'avevamo deciso, spinti da diversi problemi tecnici degli ultimi tempi. L'avremmo fatta ad agosto, anzichè ora, per motivi miei personali che fanno sì che questo periodo non fosse proprio quello più indicato. Ad ogni modo, è fatta.

A questo punto, due note personali, che ci tengo a riportare, perchè in molti in questi giorni mi stanno contattando.

Punto numero uno: io non mi reputo e mai mi sono reputato amico di Christian Paparelli. Il nostro era un rapporto commerciale, di cordialità, per cui se capitava di andare a cena fuori, di certo non ci si evitava. Ma non l'ho mai considerato un amico e quindi non mi sento più "fregato" rispetto ad altri. Il mio errore, personale, è stato quello di fidarmi delle sue rassicurazioni, ma se si toglie anche la fiducia verso il prossimo, ad un uomo rimane poco. Ad ogni modo, da oggi ho capito che un fornitore deve essere il più grande possibile. Ti tratta come un numero, ma non fa differenze e per questo è preciso. Avere un fornitore piccolo ha i suoi vantaggi, tipicamente quello di essere trattati meglio, ma ha anche questo tipo di svantaggi.

Punto numero due: ovviamente Christian non fa parte del nostro staff. In passato ha fatto qualche speech per noi e prodotto un po' di contenuti, ma non ha mai preso parte a decisioni nè gestito aree o contenuti. Il Cristian, senza h, che c'era nella pagina temporanea è Ricciolo.

Punto numero tre: proprio per via del punto numero 1 e 2, io non ho nessun contatto "segreto" con Christian, quindi non posso aiutare nessuno a rientrare in possesso di quanto è sui server. Difatti anche noi, non potendo fare un backup giornaliero della roba (3 GB al giorno non si spostano così facilmente...), abbiamo perso diversi pezzetti che cercheremo di ricostruire.

Punto numero quattro: ASPItalia.com non c'entra niente con ITHost. Era un nostro sponsor, punto.

Ed infine, i ringraziamenti a tutti sono d'obbligo. Per prima cosa, ovviamente, Riccardo, Cristian, Stefano, Marco, Alessio ed il mitico Ugo. Sostegno morale, lavoro per riallineare i vecchi backup e ricostruire alcune sezioni, compagnia nelle notti per rimettere tutto su. Mitici, come sempre.

Grazie anche a Register.it, che da qualche giorno è il nostro nuovo fornitore.

Un grazie poi a Stefano, Obi, Andrea, Raf ed Ale per l'appoggio e l'aiuto. In particolare ad Andrea che ha ospitato la landing page intanto che il server fosse tu ed a Stefano per averci fatto usare il server come disco di "backup" :)

E grazie a tutti quelli che hanno avuto una parola di conforto e si sono offerti di dare una mano, che sono tanti, davvero tanti e più di quelli che uno possa sperare. E' bello ritrovarsi in una community (allargata) come questa! E finalmente possiamo dirlo: siamo tornati! :)

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

I motivi ufficiali del nostro blocco
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Nella stessa categoria
I più letti del mese